Cronaca

Eboli: vigili sfrattano il fruttivendolo abusivo, il quartiere protesta

EBOLI. Operazione anti abusivismo condotta nella giornata di ieri dai vigili urbani del comune di Eboli, che hanno prima multato e poi allontanato dalla piazza dell’ospedale Matteo Liguori, che per sbarcare il lunario si è inventato il lavoro di fruttivendolo ambulante. L’uomo nato a Salerno e cresciuto nel quartiere Vestuti, attualmente vive a Capaccio in località Gromola, ed ogni mattina ormai da tre anni, si sveglia e dopo aver acquistato la frutta al mercato raggiunge la piazza dell’ospedale di Eboli per vendere i suoi prodotti.

Tutto questo fino all’intervento dei caschi bianchi, che ha fatto registrare il disappunto dei medici e dai tanti residenti della zona, abituali clienti dell’uomo. Il fruttivendolo si è detto molto dispiaciuto, visto che questa era la sua unica fonte di guadagno, e ha mostrato grande disappunto non tanto per i vigili urbani, che a detta sua sono stati molto garbati e stavano facendo solo il loro lavoro, ma verso chi ha segnalato la cosa, attivando così l’intervento da parte di vigili.

Venti anni fa, Liguori faceva il parcheggiatore abusivo intorno all’ospedale. Venne allontanato nel 1997 con l’installazione della sosta a pagamento. Ex parcheggiatore, fruttivendolo abusivo e animalista convinto, visto che l’uomo con i soldi che racimolava, dava da mangiare a tutti i cani randagi della zona.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button