Roccapiemonte, incendio Multitask, spenti gli ultimi focolai: attesa per i dati sull’aria

incendio-multitask-roccapiemonte-sindaco-analisi

Incendio alla Multitask, spenti gli ultimi focolai dopo il rogo divampato sabato scorso nella notte a Roccapiemonte: attesa per i dati Arpac

Spenti gli ultimi focolai dopo l’incendio alla Multitask. Il sindaco  di Roccapiemonte, Carmine Pagano, ha proceduto ad un controllo all’interno dell’azienda Multitask Service, dove si è verificato un incendio lo scorso sabato.

Incendio alla Multitask, spenti ultimi focolai

Accompagnato dai Vigili del Fuoco, instancabilmente impegnati sul posto in questi giorni, il Sindaco ha potuto verificare personalmente lo stato della situazione. Gli ultimi focolai sono stati spenti ed i caschi rossi non avranno più la necessità di attingere acqua dai pozzi comunali.

Le parole del sindaco

“Già dalle prossime ore la pressione idrica tornerà alla normalità dopo qualche disagio vissuto negli ultimi giorni” ha detto il primo cittadino. Intanto, proseguono le indagini dei tecnici e dei carabinieri per accertare l’esatta dinamica dell’episodio.

Attesi anche i dati sui livelli di tossicità dell’aria che saranno comunicati dall’Arpac. “Sono stati giorni difficili e intensi. Sull’episodio dell’incendio abbiamo informato in modo chiaro i cittadini, alcuni dei quali sembrano essere istigati ad arte nel creare le immancabili critiche e polemiche. Le accettiamo quando sono costruttive, non quando tendenziose e prive di ogni fondamento. Attendiamo con interesse l’esito di indagini e controlli, al fine di procedere a difesa del territorio e dei cittadini di Roccapiemonte” ha concluso il sindaco Pagano. Si informa infine che i cittadini che dovessero necessitare di acqua, potranno rivolgersi al Nucleo di Protezione Civile di Roccapiemonte.

TAG