Cronaca

Camerota, l’ultimo saluto a Federico: “Era un angelo della solidarietà”

Ancora sotto shock la comunità di Marina di Camerota, per la morte del 31enne Federico Giuliani, giovane farmacista, avvenuta a seguito di un tragico incidente stradale. Era conosciuto e ben voluto da tutti. Per i cittadini era un ragazzo esemplare, modello di cordialità e altruismo.

Incidente stradale a Marina di Camerota: l’ultimo saluto a Federico Giuliani

«La morte è una realtà cruda e inaccettabile. La tragica scomparsa di Federico ha spezzato il cuore dell’intera comunità. Era un ragazzo luminoso. È necessario educarci a trattare con gli eventi estremi della vita. Il rifiuto ci rende inumani e infelici. L’unica strada per superare una tragedia così è lo sguardo della fede e della speranza. Federico continuerà a brillare nell’Eternità e nella storia di chi resta per il senso profondissimo dei valori in cui ha creduto e per la bellezza toccante della sua anima». Lo ricorda, durante l’omelia funebre, il parroco don Gianni Citro.

Nel corso dell’emergenza sanitaria causata dal coronavirus, il 31enne si era contraddistinto per azioni di solidarietà per la sua comunità. Proclamato il lutto cittadino. Dopo i funerali, il feretro è stato accompagnato al cimitero di Roccadaspide.


Leggi anche:

 

Articoli correlati

Back to top button