Cronaca

Migranti al Rodopa: ora il Comune vuole vederci chiaro

BATTIPAGLIA. Il Comune vuole vederci chiaro sul centro per immigrati realizzato nel Centro Residence Rodopa di via Spineta. Ieri, al termine del consiglio comunale, il sindaco Cecilia Francese si è trattenuta con alcuni consiglieri della sua coalizione ed una parte della giunta per pianificare una serie di interventi. La prima cittadina, in qualità di massima autorità sanitaria sul territorio, chiederà probabilmente un incontro all’Asl per avere contezza dello stato di salute dei circa 120 (o 200, secondo altre fonti) immigrati ospitati all’interno della struttura della famiglia Caprino.

Sul fronte politico, nell’attesa della conferenza stampa del movimento Noi con Salvini, domattina, e dell’incontro più volte chiesto dalla sezione cittadina di Forza Nuova, si organizzano anche associazioni e gruppi di sinistra per evitare casi di discriminazione razziale e per contrastare manifestazioni che potrebbero essere organizzate da chi non condivide la presenza di un centro d’accoglienza in città. Sulla questione è intervenuto Francesco Marino, consigliere comunale di maggioranza ed ex presidente del comitato di quartiere Aversana.

«il Comune deve sapere chi c’è al centro d’accoglienza, cosa fanno queste persone, le loro condizioni di salute – afferma Marino – la situazione non dipende da noi del Comune, ma dalla Prefettura. È importante che da parte dell’amministrazione ci sia però una giusta vigilanza. Ricordo che la sindaca Francese ha responsabilità sanitarie sul territorio. Finora – sottolinea – nessuno dei residenti del quartiere ha reagito alla presenza dei migranti, anche perché loro si spostano più verso il centro che in direzione dell’Aversana».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button