Salerno, interviene il tribunale del malato dopo la morte di Francesca Raiola

donna-investita-mercatello-condizioni

La morte di Francesca Raiola apre la battaglia del tribunale del malato. La piccola presentava febbre alta e persistente, è morta il 15 agosto

Dopo la morte di Francesca Raiola interviene il tribunale del malato che chiede maggiore attenzione al percorso pediatrico del Ruggi. In una lettera inviata alla direzione di via San Leonardo, si invoca l’istituzione di percorso per i pazienti stomizzati, che stando a quanto segnalato da Cittadinanzattiva sarebbero abbandonati a loro destino dopo l’intervento chirurgico.

Morte di Francesca Raiola, la richiesta del tribunale del malato

Nella lettera si legge: “L’ultimo evento letale che ha colpito una bambina di 12 anni impone una seria riflessione, al fine di operare scelte organizzative e programmatiche, che diano efficacia e coerenza a un percorso pediatrico in un Dea secondo livello. Bisogna riempire di veri contenuti assistenziali l’emergenza pediatrica e l’intero percorso, dal triage alla osservazione breve intensiva pediatrica, alla rianimazione pediatrica (da istituire)”.

La morte di Francesca Raiola

Chiaro il riferimento al decesso della bambina di Matierno avvenuto la notte di Ferragosto. La piccola presentava febbre alta e persistente. Arrivata in ospedale nella tarda serata del 14 agosto, la bambina è morta poco dopo la mezzanotte.

TAG