"Non ti amo più" e picchia la fidanzata. Denunciato 28enne

stupro violenza donna

Il padre ha cacciato via il ragazzo non senza difficoltà, ha portato la figlia in ospedale e poi dai carabinieri per la denuncia.

SALERNO. Non avrebbe digerito un addio telefonico, culminato con la frase di lei “Non ti amo più“. Così sarebbe andato a casa della fidanzata per avere un confronto diretto, culminato in una aggressione fisica di un 28enne di Salerno. Che è stato denunciato.

Stando al resoconto fornito alle forze dell’ordine, i rapporti tra la ragazza, una 23enne di Salerno, e il 28enne si erano deteriorati negli ultimi mesi. Fino a quando lei non aveva deciso di troncare definitivamente il rapporto. L’aveva fatto telefonicamente, al termine dell’ennesima litigata, dicendogli “Non ti amo più” e chiudendogli il telefono in faccia.

Una decisione che il 28enne non ha gradito. Al punto da prendere l’auto, recarsi a casa della 23enne e schiaffeggiarla davanti ai genitori sbalorditi e indignati. Il padre ha cacciato via il ragazzo non senza difficoltà, ha portato la figlia in ospedale e poi dai carabinieri per la denuncia.

TAG