Salerno, inchiesta sui buttafuori: nuove rivelazioni da parte di Cortiglia

pestaggi-locali-salerno-piana-del-sele-castagna

Omicidio di Nino Quaranta, nuove rivelazioni di Vincenzo Cortiglia. Disposta la scarcerazione anche degli altri protagonisti, Castagna ai domiciliari

Nuovi retroscena sulla vicenda dell’omicidio di Nino Quaranta. A parlare è Vincenzo Cortiglia, uno dei protagonisti dell’inchiesta della Procura intenzionata a far luce su due grippi criminali accusati di voler acquisire il monopolio sul servizio di security nei locali notturni a suon di pestaggi.

Omicidio di Nino Quaranta, le rivelazioni di Vincenzo Cortiglia

Nella giornata di venerdì – come racconta Viviana De Vita sulle colonne de Il Mattino – Vincenzo Cortiglia ha chiesto di essere interrogato dal magistrato riconfermando tutte le accuse che aveva già reso in un primo momento in merito all’intenzione di uccidere Nino Quaranta, ritrattando poi davanti al gip Annamaria Zambrano. Le nuove rivelazioni hanno portato il gip a scarcerare l’indagato.

Scarcerati altri indagati

Disposta la scarcerazione anche degli altri protagonisti della vicenda:

  • Salvatore Fedele;
  • Salvatore Lo Bosco;
  • Massimiliano D’Ambrosio;
  • Walter Castagna (ai domiciliari).

TAG