Pagani, commerciante gambizzato nei pressi di un’officina per vendetta: la condanna

cava-de-tirreni-aggressione-anziano-processo

Pagani, commerciante gambizzato nei pressi di un'officna: dovrà scontare 10 anni di carcere per tentato omicidio il 50enne Gennaro Abbruzzese

Pagani, commerciante gambizzato nei pressi di un’officna: dovrà scontare 10 anni di carcere per tentato omicidio il 50enne Gennaro Abbruzzese. L’uomo sparò per 5 volte alle gambe di L.G.

Commerciante gambizzato per vendetta: la condanna

La sentenza è stata emessa dal gup Luigi Levita, al termine del rito abbreviato. Secondo le indagini della Procura di Nocera Inferiore, dietro quel gesto vi sarebbero stati «propositi vendicativi» dell’uomo, che riteneva la vittima responsabile dei problemi della sua famiglia.

Abbruzzese non avrebbe accettato una presunta relazione tra una sua parente e il nipote della vittima, decidendo di vendicarsi sull’uomo, che nulla sapeva di quella faccenda.

I fatti

Abbruzzese si recò una prima volta alle 11 presso un’officina in via Sant’Erasmo, non trovando L.G. Poi tornò dopo qualche ora, alle 16. Fu allora che incontrò il commerciante, giunto in officina per un controllo alla sua auto. Dopo circa 15 minuti, i due ebbero una lite. L’imputato gli rimproverò che il nipote aveva creato problemi a sua cognata. Il commerciante avrebbe replicato di non saperne nulla, ma che ne avrebbe parlato con il ragazzo. Nel replicare, Abbruzzese sostenne invece che la vittima già fosse a conoscenza di tutto, per poi sparargli almeno sette volte.

La fuga

Il 50enne tentò una fuga in sella ad una bicicletta, ma fu rapidamente bloccato da due carabinieri in borghese.

TAG