Cronaca

Polla, fu uccisa nella sua abitazione: a giugno arriva la sentenza

POLLA. Appuntamento il 16 giugno per la sentenza sul processo a carico di Dmytro Zastanevskyi, ucraino di 27 anni, unico imputato nell’omicidio di Olena Tonkoshkurova, la massaggiatrice 50enne, anche lei ucraina, trovata morta nella sua abitazione la mattina del 25 giugno dello scorso anno.

Ieri mattina, presso la Corte di Assise di Potenza, sono stati ascoltati gli ultimi testimoni. La vittima fu trovata senza vita nel suo letto.

Una ferita mortale alla gola, la causa del decesso.

Zatanevsky è difeso avvocati Michele Galiano e Sebastiano Tanzola del foro di Lagonegro.

A giugno si discuterà la requisitoria con il Pubblico Ministero.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button