I riccioli di Minori o i Fusilli Furitani di Minori? La ricetta con ragù di salsiccia

I riccioli di Minori è una pasta attorcigliata su se stessa, detta anche “fusilli furitani” la versione più allungata. Questo piatto è esaltato dal ragù

MINORI. I riccioli di Minori è una pasta attorcigliata su se stessa, detta anche “fusilli furitani” la versione più allungata. Questo piatto è esaltato dal ragù di salsiccia con cui si sposa benissimo regalando ai commensali un pranzo degno di un re, il piatto pare trae le sue origini nel lontano 1700.

Minori prende il nome dal torrente Reginna Minor, la denominazione gli fu data dai romani che battezzarono il ruscello che sfociava nell’insenatura. Minori è uno dei paesi della Costiera Amalfitana famosa per la tradizione di pastai, proprio sul torrente Reginna Minor sorgevano un tempo numerosi mulini che insieme ai pastai erano in simbolo distintivo della costiera. Furono proprio i pastai di Minori che, nel corso del XVIII secolo, valicarono i Monti Lattari e si trasferirono a Gragnano, dove impiantarono la moderna industria della pasta.

La ricetta dei riccioli di Minori

Ingredienti:

  • 400 g di farina di semola rimacinata
  • 200 g di acqua tiepida
  •  1 pizzico di sale fino
  •  il ferretto di ferro oppure un bastoncino di legno per spiedini

Procedimento per la pasta

Impastare la farina di semola aggiungendo l’acqua un po’ alla volta e formare un panetto semiduro. Avvolgere il panetto in un canovaccio e lasciarlo riposare per mezzora circa. A questo punto, tagliare il panetto in pezzi più o meno uguali e allungare ognuno di esso sul piano di lavoro con il palmo della mano. Dopo aver allungato tutti i pezzetti di pasta spolverarli abbondantemente con la farina, con un coltello ricavare tanti “bastoncini” una lunghezza compresa tra gli 8 ed i 13 cm. Si posiziona il ferretto al centro di ogni “bastoncino” e si preme leggermente arrotolando in maniera aspirale sino a che non raggiunge una formata affusolata sfilare il ferretto delicatamente dal fusillo e disporli su un vassoio infarinato. I fusilli, una volta pronti devono riposare e di asciugare almeno per mezzora prima di essere cucinati.

Ingredienti per il ragù di salsiccia

  • 300/350 ml di salsa di pomodoro o pomodorini
  • 150 grammi di salsiccia o salamella speziata
  •  sedano, carota e cipolla per soffritto
  •  olio di oliva q.b.
  •  1 spicchio d’aglio
  •  mezzo bicchiere di vino bianco
  •  sale, pepe e spezie a piacere (origano, timo, basilico, ecc…)

Procedimento:

Preparare un soffritto di aglio carote e cipolle, aggiungere la carne della salsiccia privandola del budello. Sfumiamo la carne con il vino bianco, a fiamma alta, lasciando evaporare l’alcool, aggiungere la salsa di pomodoro con il sale pepe e spezie, e facciamo prendere bollore lasciamo cuocere per 30/40 minuti, facendo attenzione a mescolare ogni tanto e aggiungendo un po’ d’acqua se la salsa si dovesse addensare troppo.
Nel frattempo calate i riccioli di Minori nell’acqua bollente salata, scolate e condite con il ragù di salsiccia.

Il “fusillo furitano” di Minori sono inseriti dalla Regione Campania nel Registro dei Prodotti agroalimentari tradizionali campani.

TAG