Cronaca

Loris e Matteo, tifosi della Salernitana morti nel giro di poche settimane: il tragico destino di due giovani

Due tifosi della Salernitana morti a maggio: dolore per Loris e Matteo, accomunati dalla fede granata e dal tragico destino

Altri due tifosi della Salernitana morti. Il mese di maggio, ricordato a Salerno per la tragedia del treno avvenuta nel 1999, si conferma funesto per la città e per la tifoseria granata. Maggio sta per andare agli archivi ma ha portato via alla comunità due giovani: prima Loris Del Campo, poi Matteo Leone. Due ragazzi accomunati dalla passione per la Salernitana e da un destino che non gli ha lasciato scampo.

Salernitana, due tifosi morti in poche settimane

Il primo è deceduto lo scorso 10 maggio, proprio nel giorno in cui la Salernitana ha riconquistato la promozione in Serie A. Durante i festeggiamenti, il 28enne Loris Del Campo è rimasto coinvolto in un incidente stradale che lo ha stroncato. Un lutto troppo forte che ha sconvolto non solo la famiglia, ma l’intera città e tutta la tifoseria che ha deciso di sospendere ogni tipo di festeggiamento.

Ieri, mercoledì 26 maggio, un altro lutto. Ad andarsene è stato Matteo Leone, 34enne molto conosciuto in città. Nel pomeriggio di martedì era rimasto vittima di un incidente sul lavoro al porto. È stato portato d’urgenza all’ospedale Ruggi dove è deceduto, due anni dopo aver sconfitto la leucemia.

Il ricordo del 24 maggio

Una tragedia, quello di Matteo Leone, avvenuta proprio all’indomani del giorno in cui la città di Salerno ha ricordato i quattro angeli granata morti nel rogo del treno di ritorno dalla trasferta di Piacenza il 24 maggio 1999. Un dolore immenso placato dalla sola certezza che ora anche Loris e Matteo siedono sulle gradinate del paradiso insieme a tutti i tifosi granata scomparsi.

Articoli correlati

Back to top button