Cronaca

Pedopornografia, si fingeva donna sui social per ottenere video e foto: arrestato 47enne di Salerno

Pedopornografia, un uomo si fingeva donna sui social per ottenere video e foto dai minorenni: arrestato 47enne di Salerno.

Salerno, foto e video di minorenni: arrestato

Il Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Napoli e la dipendente Sezione di Salerno, coordinati dal Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, lo scorso 5 dicembre hanno tratto in arresto un quarantasettenne di Salerno A.I., con precedenti specifici, resosi responsabile di detenzione di materiale pedopornografico.

L’arresto è stato convalidato dal GIP presso il Tribunale di Salerno, che ha disposto anche l’applicazione della misura cautelare di massimo rigore in carcere.

Il predetto era stato trovato in possesso di un’ingente quantità di materiale di natura pedopornografica, rinvenuto a seguito di perquisizione informatica eseguita in esecuzione di decreto emesso dall’ufficio di polizia postale.

L’attività di indagine è frutto di un’intensa e proficua cooperazione internazionale tra il Centro Nazionale per il Contrasto alla Pedopornografia Online (C.N.C.P.O.) del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma, Europol e la Polizia statunitense.

L’indagato si presentava sui social con un’identità femminile e riusciva ad acquisire e scambiare con altri internauti le foto e i video pornografici prodotti utilizzando minorenni.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto