Cronaca

Furti di spin bike per un milione di euro: perquisizioni anche nel salernitano

SALERNO. Rubavano spin bike, destinate al mercato nero, ma sono stati scoperti dai carabinieri. Un primo colpo è stato messo a segno nella notte del 4 ottobre scorso in provincia di Forlì. Le indagini si sono poi estese a tutto il territorio nazionale ed hanno coinvolto le procure di Forlì, Napoli, Caserta, Salerno e Siracusa.

Le indagini

Nel mirino dei malviventi – una banda di specialisti composta da sette, otto persone – erano finite 350 bici da spinning di ultima generazione della Technogym, dal valore 3500 euro ciascuna, equipaggiate di tablet, e cinque tapis roulaint da 10mila euro ciascuno.

Specialisti ma un po’ distratti – spiega PuntoAgroNews – i banditi avevano dimenticato nel luogo del furto una bottiglietta di acqua minerale e non l’avevano neppure aperta. Dall’esame della marca e dell’etichetta, i carabinieri sono riusciti a risalire all’area geografica di provenienza: risultava venduta in Campania. Le indagini sono diventate sempre più approfondite, sono stati consultati siti di vendita on line e gli uomini dell’Arma sono riusciti a risalire ad uno dei componenti della banda, un napoletano di 52 anni, che dovrà rispondere dell’accusa di furto aggravato in concorso. Quest’ultimo è considerato come uno dei trasportatori del materiale rubato. Tra i “clienti” anche alcuni istruttori di spinning del cesenate, che avevano acquistano le spin bike con tanto di ricevuta. Quest’ultimi sono stati denunciati per “incauto acquisto”. Perquisizioni sono state effettuate anche a Nocera Inferiore, Torre del Greco, Salerno ed Eboli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto