Cronaca

Salerno, picchiarono tre stranieri: ARCI si costituisce parte civile

SALERNO. L’ARCI Salerno si costituirà parte civile nel processo per l’aggressione ai tre ragazzi africani avvenuta il 30 giugno del 2016. Le vittime erano ospiti del Progetto del Comune di Salerno, SPRAR, del quale l’Arci è ente gestore.

Come si apprende dal quotidiano Zon.it, il prossimo 7 marzo si terrà l’udienza a carico dei tre imputati accusati, a vario titolo, di lesioni gravi e tentato omicidio.

«La decisione di costituirci parte civile è stata presa dal Consiglio direttivo della nostra Associazione sin dai giorni immediatamente successivi all’agghiacciante episodio di violenza, prima ancora dell’arresto e del rinvio a giudizio dei presunti colpevoli. Una brutale aggressione, a causa della quale un ragazzo di diciotto anni ha rischiato la propria vita, avvenuta in pieno giorno, sul Lungomare, il luogo simbolo della nostra Città. Una Città che ha saputo accogliere e sostenere questi ragazzi, costretti ad abbandonare i loro Paesi e i loro affetti in cerca di un futuro, quando erano ancora minorenni” – ha dichiarato il presidente dell’ARCI di Salerno, Francesco Arcidiacono.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button