Cronaca

Salerno, sgomberato accampamento abusivo

SALERNO. Si erano accampati sulla sponda sinistra del fiume Irno, sotto i viadotti della tangenziale, all’altezza del Parco dell’Irno. Nove persone di etnia rom, quattro donne e cinque uomini, sono stati fatti sgomberare dagli agenti del Nucleo extracomunitari e decoro urbano della polizia municipale, diretto dal tenente Carmine Novella.

La situazione che si è presentata ai vigili urbani era davvero di estremo degrado. I rom dormivano su un basamento di cemento tra rifiuti, escrementi e residui di cibo., in una situazione igienica drammatica. L’intervento dei vigili urbani è stato sollecitato dalle persone che frequentano il parco, situato sulla sponda destra del fiume, e che assistevano già da alcuni giorni a scene indecorose. I rom, infatti, espletavano i loro bisogni fisiologici sotto i viadotti e lungo le sponde del fiume.

Non è la prima volta che si procede a sgomberare l’accampamento in quella parte della città. Le nove persone sono state tutte denunciate per invasione di proprietà dell’Anas e del Comune di Salerno; inoltre verbalizzate per bivacco e abbandono di rifiuti. Materassi, coperte, stoviglie e altri oggetti sono stati sequestrati. I rom li hanno portati su via Irno e caricati su un camioncino del Consorzio di Bacino Salerno 2 per essere poi trasportati all’isola ecologica di Fratte per lo smaltimento.

Al termine di questa operazione, i nove rom sono stati portati al comando dei vigili urbani per l’identificazione e successivamente in Questura per il foglio di via obbligatorio.

fonte La Città

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button