Scafati, Prudenzano nominato al Piano di Zona senza bando: 20 persone a processo

lega-scafati-rissa-sfiorata-porpora-vicesindaco-fattoruso

Scafati: 20 persone finiscono a processo per la nomina di Pasquale Prudenzano al Piano di Zona senza regolare bando. Nei guai anche Aliberti e Salvati

Scafati: 20 persone finiscono a processo per la nomina di Pasquale Prudenzano al Piano di Zona senza regolare bando. Nei guai anche Aliberti e Salvati.

Processo per 20 persone in merito alla nomina di Prudenzano alla Piano di Zona

Piano di zona, per la nomina di Prudenzano il Gup leda Rossetti ha emesso 20 rinvii a giudizio tra ex sindaci, amministratori assessori e consiglieri comunali.

A processo il 26 novembre l’ex responsabile dell’Ufficio di Piano, Pasquale Prudenzano, l’ex sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti, Cristoforo Salvati, attuale sindaco di Scafati, all’epoca vice di Aliberti, l’ex assessore a Sarno, Sebastiano Odierna, l’ex sindaco Amilcare Mancusi, il sindaco di Corbara, Pietro Pentangelo e quelli di Sant’Egidio del Monte Albino Nunzio Carpentieri e San Marzano sul Sarno Cosimo Annunziata Maria Grazia Lombardi, l’ex sindaco di Roccapiemonte, Andrea Pascarelli, e l’assessore Assunta Torino, l’ex sindaco di Angri, Pasquale Mauri, l’ex sindaco di Castel San Giorgio, Franco Longanella e il suo assessore Raffaele Sellitto, l’ex sindaco di San Valentino Torio, Felice Luminello, Teresa Vastola, Michelina Baldi, il consigliere delegato per il comune di San Marzano sul Sarno, Michele Franza, Antonio La Mura, all’epoca vice sindaco di Sant’Egidio del Monte Albino e Gennaro Basile, responsabile pro tempore del Piano e segretario generale di San Valentino Torio.

Le accuse per tutti sono di abuso d’ufficio in concorso. Pasquale Prudenzano era stato scelto per nomina diretta dal presidente del piano, Pasquale Aliberti, senza alcun bando. Proprio la nomina di Prudenzano all’epoca aveva scosso non poco gli animi dei dipendenti a tempo determinato. Le indagini proseguono.


Tino Belardinelli

TAG