Occhio in cucina

Tagliolini al limone di Amalfi

Quando si parla di Costiera Amalfitana ci si deve immergere nelle sue bellezze nella storia, nei limonai. Chi passa per la costiera deve fermarsi ad ammirare gli alberi di limoni disposti lungo la costa, dei muli usati per la raccolta. Chi ha realizzato per la prima volta i tagliolini al limone di Amalfi ha voluto rappresentare tutta la sua bellezza, il profumo e la semplicità della costiera Amalfitana.



Nel nostro viaggio fra i piatti abbiamo imparato che spesso con prodotti semplici si possono realizzare piatti molto appetitosi.

Stupire in cucina, è un’arte che appartiene solo ai più fantasiosi e appassionati, ma anche e soprattutto a coloro che sanno fare della semplicità, l’ingrediente segreto per lasciare tutti a bocca aperta.

tagliolini al limone è una ricetta della Costiera Amalfitana, gustosa e molto delicata, un piatto fresco che ci porta in un viaggio fra le limonaie del golfo di Sorrento. Le varianti sono molte, però i prodotti devono essere di Amalfi.

Il Limone di Amalfi

Il limone di Amalfi è un prodotto Igp, cresce esposto al sole e ai venti caldi provenienti da sud al riparo dai venti freddi provenienti dai paesi nordici, dalla tramontana, grazie ai Monti Lattari.



Un piatto estivo, periodo in cui i limoni raggiungono la piena maturazione e il succo è meno aspro, perfetto per preparare gli spaghetti. Anche per questa ricetta, le varianti sono moltissime, in ognuna troverete qualche passaggio diverso o l’aggiunta di qualche ingrediente, ma noi vi proponiamo questa, che sostanzialmente è la ricetta base.

La pasta



Perché ci sia una buona amalgamazione, per questa ricetta, è consigliabile scegliere una pasta prodotta dal migliore grano come quello di Gragnano. Quello che rende speciale questa pasta è l’acqua che si usa nell’impasto, fatta di poco calcare che sgorga dalle sorgenti dei Monti Lattari che conferisce a questa pasta un sapore inconfondibile. Vediamo insieme cosa occorre.

Ricetta dei tagliolini al limone

Ingredienti

  • 400 g di spaghetti
  • 2 limoni freschi della costiera amalfitana, preferibilmente, come abbiamo detto poco sopra, limoni della costiera IGP
  • un ciuffetto di prezzemolo fresco
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1/2 peperoncino fresco
  • sale, pepe

Preparazione

Sminuzzare il prezzemolo. Sbucciamo l’aglio e tagliamolo in pezzetti davvero piccolissimi poi uniamolo al prezzemolo e li mettiamo dentro una ciotola con un pizzico di sale e 2 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Affettiamo anche il peperoncino in modo molto sottile, uniamolo agli altri ingredienti e poi mescoliamoli con cura. Il tutto deve avvenire dentro una pentola di buone dimensioni, facendo attenzione a girare costantemente per evitare che la buccia del limone e l’aglio brucino.

L’ideale sarebbe togliere la buccia dopo massimo un minuto di cottura, dato che successivamente può cominciare a sprigionare un gusto non esattamente piacevole e molto aspro.

Riempiamo per 3/4 una pentola alta per la cottura degli spaghetti. Quando l’acqua bolle caliamo la pasta e lasciamola cuocere per i minuti indicati sulla confezione. Scolare e unirla al trito lasciato dentro la ciotola. Mescolare  e serviamo gli spaghetti al limone leggermente intiepiditi. Per un gusto più intenso possiamo grattugiare, sopra ogni porzione, un piccolo quantitativo della buccia di limone.

Articoli correlati

2 Comments

  1. Ah certo! La famosa ricetta dei Tagliolini al Limone si fa con gli Spagetti, come avete messo voi negli ingredienti!
    Agitatevi un po´ meno e concentratevi su quello che scrivete! E´ veramente un pianto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button