Teggiano, il post choc della Chirico: «Poi dici che l'Isis non ha ragione»

TEGGIANO. Stando a quanto riporta il quotidiano “SalernoToday”, una pesante frase di un assessore del Pd ha scatenato il putiferio: «Poi dici che l’Isis non ha ragione». Lo sfogo è stato pubblicato su Facebook e in breve tempo è divenuto virale, suscitando così l’indignazione di moltissimi internauti. La giovane assessore alla pubblica istruzione e al […]

TEGGIANO. Stando a quanto riporta il quotidiano “SalernoToday”, una pesante frase di un assessore del Pd ha scatenato il putiferio: «Poi dici che l’Isis non ha ragione». Lo sfogo è stato pubblicato su Facebook e in breve tempo è divenuto virale, suscitando così l’indignazione di moltissimi internauti. La giovane assessore alla pubblica istruzione e al turismo Maddalena Anna Chirico, ha così reagito duramente alla vignetta satirica del giornale francese Charlie Hebdo sul sisma che il 24 agosto ha sconvolto il Centro Italia.

La vicenda ha fatto non poco discutere, in special modo sul social network, nonostante sia stata cancellata dopo qualche ora. In un secondo post, l’esponente dell’assemblea nazionale del Partito Democratico, fa marcia indietro, asserendo di aver compiuto una gaffe: «Sono consapevole di aver commesso un grave errore. Pur indignata per il disprezzo mostrato dai giornalisti francesi, non penso assolutamente che si possa in qualche modo giustificare, o addirittura comprendere, l’azione politico-criminale del pseudo stato islamico e dei suoi fanatici sostenitori. Mi assumo la piena responsabilità di aver scritto un commento del tutto sbagliato, tanto nel linguaggio che nel giudizio conseguente, trasformando uno sfogo emotivo in un commento pubblico».

Inoltre, ha anche aggiunto «Non si tratta certo di un intervento politico che impegna l’amministrazione comunale o il partito, ma di un sentimento personale. Sinceramente mi sono sentita offesa, profondamente indignata verso le vignette che colpivano il nostro dolore nazionale, i nostri bambini, uomini, donne che sono morti sotto le macerie del terremoto. Non mi sembra che all’indomani dell’attentato terroristico in Francia, qualcuno si sia permesso di ironizzare su una strage e tante vittime; anzi c’è stato un momento di solidarietà e di lutto nazionale in tutto il mondo. Per questo mi sono sentita profondamente delusa, come europea e cittadina italiana. Proprio per questo – si evince –  ribadisco con maggiore forza e convinzione, oltre che l’impegno per le vittime del terremoto che abbiamo assunto in questi giorni, l’assoluta condanna verso qualsiasi iniziativa o anche semplice dichiarazione dei fondamentalisti islamici dell’Isis. Le loro azioni contro le donne in tutto il mondo, contro i civili in Occidente e contro le persone libere nel mondo arabo, dimostrano semplicemente che non sono altro che criminali, privi di giustificazioni politiche e di motivazioni morali. Non c’è terreno di confronto su questa materia, neppure quando sedicenti intellettuali parlano di colpe occidentali, senza avere idea di cosa discutono. Anche per questo – conclude l’assessora del Pd – sono orgogliosa del nostro paese e delle sue istituzioni, nonostante tanti giudizi ostili, perché rappresentano innanzitutto una terra di libertà e di democrazia, che va difesa sempre e ad ogni costo».

 

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG