Cronaca

Un elettrodotto sottomarino collegherà Campania, Sicilia e Sardegna: incontro con cittadini di Eboli e Battipaglia

Terna, il Tyrrhenian Link presentato ai cittadini di Battipaglia ed Eboli: avrà un ruolo nel miglioramento dell’affidabilità della rete

Termina con gli incontri online conclusivi con i cittadini di Termini Imerese e con quelli di Battipaglia ed Eboli la fase di consultazione pubblica sul tratto Campania-Sicilia del Tyrrhenian Link avviata da Terna a fine gennaio. Il 30 e 31 marzo si terranno infatti gli incontri online.

Saranno presentati alla cittadinanza di Termini Imerese con un ‘Terna Incontra’ digitale previsto il 30 marzo alle ore 16 gli esiti della consultazione pubblica sul Tyrrhenian Link, l’elettrodotto sottomarino che collegherà la Sicilia alla Campania e alla Sardegna.

Terna, a fine marzo incontri online con cittadini di Battipaglia ed Eboli

Durante l’incontro, dedicato al ramo EST(Sicilia – Campania) dell’interconnessione, i tecnici di Terna illustreranno le soluzioni progettuali emerse anche a seguito della consultazione preventiva con il territorio. In particolare, sarà presentata la localizzazione della stazione di conversione del ramo EST dell’interconnessione che collegherà la Sicilia con la Campania individuata, grazie all’analisi di tutte le osservazioni ricevute, quale soluzione più adeguata a contemperare le esigenze elettriche con quelle del territorio.

Il Tyrrhenian Link è un’opera strategica per il sistema elettrico italiano per la quale Terna investirà nei prossimi anni circa 3,7 miliardi di euro coinvolgendo nella realizzazione dell’opera circa 250 imprese. La nuova infrastruttura consentirà una maggiore integrazione tra le diverse zone di mercato e un più efficace utilizzo dei flussi di energia proveniente da fonti rinnovabili, che sono in costante aumento.

Cos’è e a cosa serve il Tyrrhenian Link

Inoltre, il Tyrrhenian Link avrà un ruolo decisivo nel miglioramento dell’affidabilità della rete e dell’intero sistema elettrico. La nuova interconnessione è un progetto all’avanguardia che prevede la realizzazione di due linee elettriche sottomarine (una dalla Campania alla Sicilia e una dalla Sicilia alla Sardegna) per un totale di 950 km di collegamento a 1000 MW in corrente continua.

Articoli correlati

Back to top button