Violenza sessuale su tre minori: uomo residente a Siano agli arresti domiciliari

violenza-sessuale-siano

Avrebbe violentato sessualmente tre minori con età che va dai 14 ai 17 anni: finisce agli arresti domiciliari un 30enne residente nel comune di Siano

Avrebbe violentato sessualmente tre minori con età che va dai 14 ai 17 anni: finisce agli arresti domiciliari un 30enne residente nel comune di Siano ma originario di Nocera Inferiore. I fatti vanno dalla metà del 2018 fino allo scorso maggio.

Violenza sessuale su minori: 30enne nei guai

L’operazione è stata condotta dalla Procura di Nocera Inferiore la scorsa settimana. L’uomo, di circa 30 anni e originario di Nocera Inferiore, avrebbe avuto rapporti sessuali con tre ragazzi, tutti molto giovani. A seguito di una serie di gravi indizi di colpevolezza raccolti dai carabinieri della stazione di Siano e poi valutati dal gip, il tribunale ha applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari all’indagato.

I fatti

Gli episodi sarebbero stati commessi nei comuni di Castel San Giorgio e Siano.  L’indagine sarebbe partita dopo la denuncia sporta ai carabinieri da uno dei tre ragazzi. Questi ultimi sapevano chi fosse l’indagato. Tra le parti pare non vi fosse un rapporto di amicizia, ma di conoscenza. Secondo le accuse, l’uomo non si sarebbe limitato a costringere i tre a subire violenza sessuale, ma li avrebbe anche minacciati esplicitamente di morte, se avessero rivelato qualcosa a terze persone. Nel caso della prima vittima, l’uomo lo avrebbe più volte strattonato, facendolo inginocchiare per obbligarlo a consumare rapporti sessuali. Oltre che dietro la minaccia di fare del male alla sua famiglia o di diffondere alcune foto che lo ritraevano nudo, attraverso la rete. Il ragazzino sarebbe stato anche seguito e molestato, più volte, per strada o attraverso l’invio di messaggi. Circostanza, questa, costata all’indagato anche un’accusa per stalking, sempre aggravata.

L’orrore

Alcune delle violenze sarebbero avvenute anche alla presenza di un altro dei tre minori. Nello specifico del 14enne, costretto anch’egli a subire palpeggiamenti, baci e rapporti contro la sua volontà. Anche il 14enne sarebbe stato minacciato, con l’uomo che avrebbe promesso di uccidere i suoi genitori se avesse fatto parola di quanto accadeva.

TAG