Battipaglia, presidio “Alba”: rifiuti in strada e Francese infuriata

protesta

I lavoratori di "Alba" sono in subuglio e - a seguito di un presidio presso Palazzo di Città - lasciano i rifiuti in strada

«Vogliono lasciare la città sporca e danno la colpa a me» sono queste le parole del primo cittadino, Cecilia Francese, in merito allo scontro fra lavoratori e Comune ormai spostatosi presso Palazzo di Città.

La rivolta di “Alba”, rifiuti per strada

Cecilia Francese ci va giù duro sui lavoratori di Alba e il tutto mentre l’indifferenziata del comune rimane sul ciglio della strada.

Stando a quanto riportano le indiscrezioni, poco prima di una conferenza stampa avvenuta nella giornata di ieri e a porte chiuse, i lavoratori si sono riuniti a Palazzo di Città ed hanno formato un presidio.

Tutto è nato a causa della decisione della società municipalizzata di cambiare il contratto del lavoratori, 77 dei quali erano inquadrati con Federambiente, dal primo luglio loro e altri 44 dipendenti, infatti, avevano sottoscritto un accordo con Enti locali ed ora passeranno alla categoria Multiservizi.

Il passaggio ha fatto insorgere i lavoratori di Alba ed ora è braccio di ferro tra loro e il sindaco Francese, una battaglia senza esclusione di colpi che vede coinvolti anche i sindacati.

TAG