Cronaca

Salerno, l’inchiesta: “Al porto si muore di amianto”

Pericolo amianto al porto di Salerno. Tante le segnalazioni che da tempo arrivano in merito alla presenza di amianto nell’attracco salernitano e confermate dall’inchiesta de Le Cronache del Salernitano oggi in edicola.

Amianto al porto di Salerno, l’inchiesta

Tanti ex lavoratori del porto oggi si ritrovano a fare i conti con delle gravissime patologie. Numerosi inoltre i decessi nel corso degli anni anche se ad ora non ci sono certezze tra le neoplasie diagnosticate e l’esposizione all’amianto. In passato ai lavori fu comunicata l’esposizione all’amianto, comunicazione che servì a ben poco, considerato che hanno continuato a lavorare negli spazi dove era presente la sostanza.

Segnalazioni e benefici

Alcuni dipendenti esposti all’amianto hanno avuto dei benefici, come spiega Vincenzo D’Agostino della Filt Cgil. Alcuni lavoratori della compagnia portuale “Flavio Gioia” hanno avuto la possibilità di andare in congedo lavorativo in anticipo rispetto ai tempi normativi.

 

Articoli correlati

Back to top button