Cinquanta borse di studio del marchio Pegaso

Saranno consegnate 50 borse di studio per studenti universitari

Consentire ai ragazzi che vivono in aree marginali e in condizioni economiche disagiate di proseguire gli studi universitari: con questo obiettivo lunedì 14 dicembre alle ore 16 il presidente dell’Università Telematica Pegaso, Danilo Iervolino, e il presidente di Bimed (Biennale delle arti e delle scienze del mediterraneo), Andrea Iovino, consegneranno 50 borse di studio ad altrettanti ragazzi residenti nei comuni interni del salernitano.
Un patto sociale  che le due istituzioni hanno siglato con i sindaci delle amministrazioni locali per dare una possibilità di riscatto a quei ragazzi che non possono permettersi di continuare gli studi. I destinatari delle borse di studio sono stati, infatti, scelti sulla base di una graduatoria che ha tenuto conto sia della pagella del quarto anno di liceo sia del reddito familiare. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con la Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo, rientra nell’ambito delle strategie volte a consentire ai giovani residenti in aree marginali e interne di poter sperimentare quell’innovazione in grado di determinare nei fatti l’inclusione, permettendo a tutti di

misurarsi con le conoscenze  universitarie.

La consegna delle borse di studio avverrà nel corso della cerimonia di inaugurazione della 44esima sede d’esame dell’Ateneo telematico, a Salerno, nello storico Palazzo Centola, in piazza Umberto I.
FONTE: giornale (LA CITTA’)

TAG