Cronaca

Covid a Salerno, denuncia shock di una donna: “Pazienti morti derubati di oro e preziosi”

Salerno, furti ai pazienti morti di Covid in ospedale. Dal 3 aprile l'uomo era ricoverato in medicina d'urgenza al Ruggi

Furti ai pazienti morti di Covid: è accaduto all’ospedale di Salerno dove un uomo stroncato dal virus è stato derubato di catenina d’oro con il crocefisso, cellulare, orologio, protesi dentaria e ricordi. A denunciare l’accaduto è stato Cristina Scannapieco, figlia del paziente derubato: la donna ha affidato il suo racconti-sfogo alle colonne del quotidiano Il Mattino.

Covid, furti ai pazienti morti all’ospedale di Salerno

Stando a quanto rivelato dall’avvocato della famiglia, l’episodio non sarebbe un caso isolato. Anzi, ne sarebbero stati segnalati diversi. I fatti denunciati dalla donna risalgono all’aprile del 2021, quando sarebbero spariti una catena con crocifisso d’oro, un orologio Sector, un cellulare di vecchia generazione, una protesi dentaria e dei soldi di Annunziato Scannapieco.

Il caso

Dal 3 aprile l’uomo era ricoverato in medicina d’urgenza al Ruggi, salvo essere poi trasferito nel reparto di rianimazione Covid sedici giorni dopo. L’uomo è deceduto il 20 aprile.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button