Cronaca

Dramma in provincia di Salerno: in meno di un mese 6 persone si sono suicidate

In meno di un mese sei suicidi in provincia di Salerno: dal 30 marzo al 21 aprile sei persone si sono tolte la vita

Altri due suicidi in provincia di Salerno. Dopo i tragici eventi registrati tra fine marzo ed inizio aprile, nelle scorse ore la provincia salernitana è stata scossa da altri due decessi. Il primo ad Eboli, dove un professionista si è tolto la vita nella giornata di ieri, martedì 20 aprile. Il secondo in queste ore, quando a morire è stata una donna di Sarno.

Altri due suicidi, continuano i lutti in provincia di Salerno

Nella giornata di ieri un professionista di Eboli si è tolto la vita sparandosi al torace con un fucile da caccia nel bagno della sua abitazione in località Corno d’Oro. Sul luogo della tragedia sono giunti i carabinieri della caserma di Santa Cecilia, che hanno effettuato tutti i rilievi e accertamenti del caso. La vittima, A.C. commercialista ebolitano, lascia moglie e due figli. Il 55enne avrebbe lasciato una lettera ai familiari.

In queste ore invece è arrivata la notizia della morte di una donna che si trovava all’ospedale di Salerno dopo che la scorsa notte si era lasciata cadere nel vuoto dal balcone di casa a Sarno. V.C., queste le sue iniziali, aveva 46 anni. Lascia compagno e un figlio di 7 anni.

Mese nero per la provincia

Tra fine marzo ed inizio aprile, in provincia di Salerno erano stati registrati altri quattro estremi gesti. Martedì 30 marzo, si sono tolti la vita un ragazzo di soli 29 anni, suicidatosi dandosi fuoco a Giffoni Valle Piana. Poi un 51enne originario della Romania, impiccatosi in casa a Montecorvino Pugliano.

Mercoledì 31 marzo, un altro drammatico ed estremo gesto. Un 33enne di Nocera Inferiore si è suicidato lasciandosi cadere dal ponte di via Alfonso Gatto, a Salerno. Infile, venerdì 2 aprile, un 66enne di Eboli è precipitato dal balcone di casa.

Articoli correlati

Back to top button